BLOB ESTRUSORE

Il blob dell’estrusore è uno dei peggiori problemi di stampa che puoi incontrare con la tua stampante 3D. A differenza dello spaghetti monster, questo problema si verifica all’inizio del processo, di solito durante i primi 5 minuti di stampa. Il primo layer si stacca dalla lastra d’acciaio, l’oggetto si deforma, si attacca all’ugello e lo ricopre. L’estrusore continua a estrudere materiale e il blob continua a crescere e crescere, lasciandoti con una stampante non funzionante.

In genere è molto facile evitare che si verifichi questo caso. Tuttavia, è abbastanza difficile pulirlo quando succede. Solo per renderlo un po’ più facile, abbiamo preparato un breve video in cui ti mostriamo come rimuoverlo. Fondamentalmente, ciò che devi fare è preriscaldare l’ugello a una temperatura più elevata (250°C per il PLA, 280°C per l’ABS) e attendere fino a quando il blob diventa morbido – in molti casi cadrà da solo. In caso contrario, dovrai usare le pinze e rimuovere CON CAUTELA il blob, senza mettere troppa forza. Fai molta attenzione perché potresti danneggiare i cavi che portano all’estrusore. Dopo aver rimosso il blob, pulire l’ugello e dove è necessario.

 

Come evitare che si presenti il problema del Blob:

Controlla il primo strato: nella maggior parte dei casi un primo layer di scarsa qualità è la fonte più comune di blob. Accertarsi sempre che il primo strato aderisca correttamente all’intera superficie di stampa prima di lasciare la stampante incustodita. Monitorare la stampa per i primi 5–10 minuti dopo aver verificato l’avanzamento. Ti consigliamo di farlo ogni volta. In caso di problemi, interrompere la stampa, pulire accuratamente la superficie e iniziare una nuova stampa. Se tutto sembra funzionare bene, puoi lasciare che la tua stampante finisca il lavoro.