BRIDGING SCARSO

< Back to 3D PRINT QUALITY TROUBLESHOOTING GUIDE

Bridging è un termine per la stampa di layer in sospensione senza l’uso di supporti. Può sembrare un’impresa impossibile, ma con le nostre stampanti MK2 e MK3 non è così difficile. Tieni presente che i risultati migliori si ottengono solo su brevi distanze perché le ventole della stampante devono raffreddare la plastica estrusa a mezz’aria per creare una connessione solida. Esistono tre impostazioni chiave per la stampa di buoni layer in bridging: impostazioni su PrusaSlicer, velocità e raffreddamento.

Il tipico problema dei layer in bridging è il cedimento o l’abbassamento, come si vede nella foto sopra.

Come migliorare un ponte scadente:

Flusso bridge: il modo migliore per evitare che gli strati si rompano in modalità bridge è modificando l’impostazione “Flusso Bridge” in PrusaSlicer. Il primo strato bridge dovrebbe essere fatto con un flusso di materiale inferiore. Aprire le impostazioni in PrusaSlicer facendo clic con il pulsante destro del mouse sul modello, quindi andare su Impostazioni oggetto – Avanzate – Rapporto flusso bridge. Si consiglia di utilizzare una velocità inferiore per la stampa di ponti e anche un flusso di bridge inferiore. L’idea è di “tirare” la corda di filamento estruso dietro l’ugello, in modo che cada di meno. L’approccio ideale è scaricare modelli di test bridge, ad esempio questo, metterlo nello slicer più volte e impostare un flusso diverso per ogni modello. Questo dovrebbe essere un modo relativamente rapido per trovare le impostazioni corrette per una stampante/materiale senza la necessità di eseguire molte stampe di prova.

 

 

Rallentare la velocità della ventola in PrusaSlicer: in PrusaSlicer fare doppio click sull’oggetto per aprire la finestra Proprietà. Quindi cliccare sul pulsante Più, scegli Velocità – Bridges e modifica la velocità per la stampa dei bridge.

 

Ovviamente, la soluzione migliore è cambiare l’orientamento dell’oggetto (ruotarlo) fino a quando non ti libererai completamente dei bridge e non dovrai preoccuparti di ponti o supporti. In molti casi non sarà possibile, ma la regola empirica è quella di cercare di evitare ponti e supporti completamente.