Storie di stampa 3D Prusa: Valerior Ultimate Laser Game System

Se hai mai giocato una partita di Laser Tag , forse avrai desiderato un ambiente diverso – tuttavia, i laser tag sono generalmente giocati in arene buie e confinate. Eppure, un inventore ceco Vladimir Kozlik ha ideato un sofisticato sistema di laser tag basato sulla tecnologia di controllo remoto della TV, che funziona all’esterno. I blaster e le varie attrezzature sono stati stampati su stampanti 3D originali Prusa i3 MK3 .

Il sistema originale era inizialmente realizzato per l’utilizzo in softair ed esercito, ma non era abbastanza accurato – inoltre era particolarmente difficile da controllare e installare. Per questo motivo Vladimir Kozlik ha deciso di ricostruire completamente il sistema includendo le sue idee per renderlo così user-friendly ed accessibile a tutti. Nonostante la sua lunga esperienza in programmazione ed elettronica, c’era comunque un problema: come produrre le pistole e l’hardware in generale? All’inizio si è imbattuto in una stampante 3D su uno shop cinese, ha imparato le basi e prodotto delle parti per le sue pistole laser. Sfortunatamente, la stampante si guastò dopo qualche settimana di utilizzo, così iniziò a cercare una soluzione alternativa. Come ci spiega Vladimir, lui adora tutto ciò che è prodotto in Repubblica Ceca, così la stampante 3D Original Prusa I3 MK2S è stata la scelta più ovvia.

Attraverso centinaia di ore di progettazione, prototipazione e test, Vladimir ha creato il Valerior Laser Game system con pistole laser che sono essenzialmente trasmettitori, e cappelli e vesti speciali che sono i “ricevitori”. La sua soluzione utilizza segnali molto simili a quelli di untelecomando da TV. Tutto il progetto è per lui un hobby – tutto è stato realizzato nel suo tempo libero e prodotto nel suo garage. Tutte le parti sono basate su una scheda elettronica personalizzata ed i modelli 3D sono stati realizzati con un software di CAD open-source. Il Valerior Laser Game system è unico in svariati modi – per es. il comportamento delle pistole laser può essere modificato utilizzando dei caricatori specifici (simili ai power-up nei videogiochi), così è possibile trasformare la propria lenta e debole “pistola” in un preciso e potente “fucile da cecchino” solo cambiando il caricatore. Inoltre, l’intero setup può essere facilmente controllato e configurato da un singolo operatore.

Ci sono due modalità di gioco nel Valerior Laser Game: il più popolare è con due squadre una contro l’altra, e l’ultimo che rimane in partita, vince. Eppure, alle volte, non ci sono abbastanza giocatori per iniziare una partita a squadre. In questi casi, c’è l’opzione per giocare alla modalità “poligono di tiro ” con dei bersagli posizionati su una rete, così da poter allenare i riflessi e la precisione.

Sfruttando la stampa 3D, ho potuto produrre e ottimizzare i modelli velocemente e facilmente. Inoltre, posso realizzare un numero infinito di personalizzazioni sia per i blaster che per gli accessori”, ci spiega Vladimir Kozlik. “La possibilità di stampare ciascuna parte della replica con un colore diverso, espande i confini delle possibilità e porta il gioco ad un livello completamente nuovo – i blaster somigliano a giocattoli, sono piccoli e leggeri, così anche i bambini possono giocarci e divertirsi per parecchie ore.

Sito web: http://www.valerior.com/