Storie di stampa 3D Prusa: Bohemiatex

Parti interne per scarichi auto, nastri per isolanti elettrici e altri prodotti. Questo è ciò che Bohemiatex , situato a Litomyšl, in Repubblica Ceca, produce quotidianamente. E le stampanti 3D sono parte integrante dello sviluppo tecnico di nuove macchine . Grazie alla stampa 3D, la produzione di parti complesse è molto più semplice e, di conseguenza, la produzione di componenti più slanciata e meno dispendiosa in termini di tempo si riflette positivamente nei progressi realizzati dal team di sviluppo.

Bohemiatex, come azienda familiare ceca, produce fibra di vetro da più di 20 anni. Il consumo annuale di materie prime è di circa 2000 tonnellate , che vengono elaborati in processi di testurizzazione, torsione, avvolgimento, avvolgimento a spirale, maglieria, tessitura e cardatura. L’alta qualità della produzione è garantita da 130 dipendenti. I prodotti principali includono nastri per la creazione di isolanti elettrici o isolamento delle porte ignifughe e isolamento tra i pannelli dell’edificio. Include anche la produzione di parti interne dei sistemi di scarico per BMW , Mercedes, Mini Cooper, Scania e Volvo .

L’azienda utilizza vecchie macchine per tessitura e maglieria progettate per la lavorazione della fibra di vetro. Il pensiero innovativo, lo sviluppo di nuove soluzioni tecniche e macchine modificate sono parte integrante del team di progettazione e sviluppo dell’azienda.

L’utilizzo della stampa 3D ha apportato un’enorme accelerazione nella manutenzione e nelle riparazioni di macchine in cui i pezzi di ricambio ufficiali non sono più disponibili – questi possono essere stampati in 3D. Gli sviluppatori vedono il massimo vantaggio nella costruzione di nuove macchine usando parti stampate. Una novità è l’uso di parti d’usura stampate in 3D come gli ugelli in PET-G, attraverso i quali il materiale viene espanso sotto pressione ad altri parametri . Un altro miglioramento sono i tappetini in gomma FLEX stampati in 3D , che vengono utilizzati come tampone per la lama che taglia la fibra di vetro.

“Utilizziamo la stampa 3D come tecnologia collaudata. L’acquisto della stampante 3D Original Prusa I3 MK3 ha semplificato enormemente lo sviluppo delle nostre macchine “, spiega Marek Votroubek, responsabile dello sviluppo tecnico. “Grazie alla crescente quantità di parti stampate in 3D implementate in tutte le sezioni della produzione, i costi iniziali per l’acquisto di una stampante 3D sono stati ripagati più volte e abbiamo complessivamente anche ridotto i costi di riparazione di altre macchine.”

Sito web aziendale: http://www.bohemiatex.eu/en/