SPAGHETTI MONSTER

< Back to 3D PRINT QUALITY TROUBLESHOOTING GUIDE

Anche se il nome di questo errore di stampa sembra piuttosto interessante, si tratta dell’unica cosa positiva. Di solito accade a metà stampa o quando la stampa è quasi terminata.

Quando capita che il primo strato non è realizzato alla perfezione, aumenta la probabilità che si verifichi un qualsiasi tipo di errore di stampa. Il cosiddetto mostro spaghetti è l’esempio perfetto. Ciò che accade di solito è che l’oggetto stampato si stacca dal piano durante la stampa e gli strati rimanenti smettono di aderire all’oggetto. Un’altra causa comune di questo problema potrebbe essere un errore all’interno del file STL.

 

Come evitare l’apparizione dello Spaghetti Monster

Controlla il primo strato: quando si avvia la stampa, è sufficiente verificare che il primo strato si attacchi correttamente all’intera superficie di stampa. Puoi dare un’occhiata a questo video per vedere cosa succede se il primo strato non si attacca correttamente alla superficie di stampa.

Controlla che non vi siano errori nell’oggetto – Controlla sempre il G-code generato nell’anteprima di PrusaSlicer. Nel caso in cui trovi spazi vuoti o geometrie corrotte, puoi riparare l’oggetto STL da solo o puoi usare una delle nostre guide precedenti in cui mostriamo Come riparare oggetti 3D difettosi.

Prova ad aumentare la temperatura del piano – Se hai già riscontrato questo problema, prova ad eseguire nuovamente la stampa aumentando però la temperatura del piano di 5°C. Questo dovrebbe aiutare con l’adesione del primo strato. Non è necessario eseguire nuovamente lo slice dell’oggetto e preparare un nuovo g-code. Basta avviare la stampa, andare al menu LCD – Regola – Piano e aumentare le temperature.