Ospedale Universitario Olomouc – I fantocci stampati in 3D sono reali!

La stampa 3D ha molte diverse applicazioni in medicina. Abbiamo già mostrato un esempio di utilizzo all’IKEM, un ospedale specializzato a Praga, dove usano organi modello stampati in 3D per briefing preoperatori. Qui, nell’ Ospedale universitario di Olomouc, Repubblica Ceca, usano la stampa 3D per testare le loro apparecchiature radiologiche (vari tipi di macchine per radiografie, CTs, SPECT/CT, PET/CTs), utilizzando oggetti stampati personalizzati di varie dimensioni e forme: i cosiddetti fantocci.

L’ospedale Universitario Olomouc è uno dei più grandi ospedali della Repubblica Ceca, ed offre un ampio spettro di assistenza sanitaria per bambini e adulti. Il vasto complesso comprende oltre 50 edifici con 3500 dipendenti. Nel 2018, i fisici medici del Dipartimento di Fisica medica e radioprotezione hanno iniziato a utilizzare i fantocci stampati in 3D per le modalità di imaging basate sulle radiazioni ionizzanti. Creare i propri fantocci invece di acquistarli implica un notevole risparmio di tempo, consente un design personalizzato su misura per le reali esigenze sperimentali e ha anche il potenziale per far risparmiare migliaia di euro.I fantocci disponibili in commercio sono in qualche modo limitati nelle loro dimensioni e diversità di forma, mentre ad Olomouc volevano creare modelli personalizzati specifici, necessari per una messa a punto completa del loro macchine tecnologiche.

La sfida principale è stata la scelta corretta del materiale. Inizialmente, è stato utilizzato uno speciale mix di materiali di PETG e fibra di vetro, ma in seguito sono passati a un normaleABS, che ha dimostrato di avere le giuste caratteristiche a un prezzo modesto . Oltre ad altre cose, la densità del PETG e dell’ABS è simile a quella dell’acqua, il che significa che si comporta all’incirca allo stesso modo del tessuto umano, per quanto riguarda i raggi gamma e i raggi X.

I modelli riempibili vengono elaborati utilizzando il software PrusaSlicer e stampati con un’impostazione a livello singolo senza riempimento. Per una migliore impermeabilità, le stampe vengono trattate con rivestimento epossidico XTC-3D. Tali modelli hanno, secondo l’esperienza esistente, la stessa durata dei fantocci disponibili in commercio e possono essere utilizzati ripetutamente per molto tempo. Per la calibrazione, i modelli vengono riempiti con una soluzione di contrasto iodata per CT o soluzione radioattiva per SPECT o PET e di solito sono collocati in un contenitore più grande riempito di liquido (originale o anche stampato in 3D), che simula il corpo umano (diffusione di raggi X o gamma e / o radiazione di fondo) ai fini del test.

Con i fantocci stampati con le stampanti 3D Original Prusa, possiamo testare i nostri scanner più facilmente. Spesso abbiamo bisogno di forme personalizzate e la stampa 3D è perfetta per questo ”, commenta l’Ing. Jaroslav Ptáček, Ph.D., Capo del Dipartimento di Fisica medica e radioprotezione. “ Inoltre, siamo molto più flessibili ed efficienti rispetto alle procedure di appalto ufficiali. Apprezziamo la durabilità delle stampe 3D indurite con XTC-3D, che possono essere utilizzate ripetutamente e frequentemente.

Sito Web: http://www.fnol.cz